Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

AVVIAMENTO VASCA CON ROCCE SINTETICHE

AVVIAMENTO VASCA CON ROCCE SINTETICHE

Premessa

I batteri che andrai ad usare sono vivi e liquidi, ciò ti permette di
avere 3 vantaggi:

    • Il primo è che puoi dosare esattamente la quantità di prodotto che ti serve, evitando sprechi dello stesso e soprattutto di denaro.

 

    • Il secondo è che ti evita effetti indesiderati perchè usare batteri a occhio o ad una tantum specie se Eterotrofi, portano dei problemi come per esempio potrebbero essere i ciano.

 

  • Il terzo è che essendo vivi entrano in funzione subito per risolvere qualsiasi problema, e la resa la vedi in pochi giorni.

Con questa guida ti spieghiamo passo passo e in modo dettagliato :

  • Quali prodotti utilizzare.
  • I dosaggi.
  • I tempi da rispettare fra un prodotto e l’altro.
  • I motivi di alcune scelte.
  • Le variabili in base al tipo di roccia.

Il protocollo si sviluppa in 30gg con 4 step: 

Fase 1 – Introduzione Batteri.
Fase 2 – Introduzione Pesci.
Fase 3 – Introduzione Fauna Bentonica e Phyto.
Fase 4 – Introduzione Coralli.

Condizioni necessarie:

  • Densità 1,018.
  • Schiumatoio performante.
  • Luce con un rapporto minimo di 0,5w x litro.
  • Fondo Sabbia o Aragonite con granulometria di 2-3mm.

Prodotti da utilizzare durante tutto il periodo:

  • Bacter Mix – Eterotrofi.
  • Bacter Nitrix – Autotrofi.
  • Nitrix Zero – Alimento batteri.
  • Fauna Bentonica.
  • Phytoplancton.

STEP 1 - 1^ SETTIMANA

In questa fase:

  • Schiumatoio in funzione ma sbicchierato.
  • Luci accese con fotoperiodo regolare di circa 10 ore al giorno.
  • Spegnere la risalita.
  • Inserire 10ml di BacterNitrix ogni 100lt.
  • Attendere almeno un’ora.
  • Inserire 10ml di BacterMix ogni 100lt.
  • Attendere almeno un’ora.
  • Inserire 50ml di NitrixZero ogni 100lt.
  • Attendere circa un ora.
  • Avviare la risalita.

Note:

  • I tempi d’inserimento possono essere modificati e non sono vincolanti. Se per esempio arrivano impegni imprevisti i batteri possono essere dosati anche dopo qualche ora.
  • L’inserimento prodotti con luci accese o spente è uguale.
  • Lascia girare la vasca in queste condizioni per 15gg.
  • In questa prima fase c’e’ un’alta probabilità che l’acqua diventi opaca, è tutto nella norma ed il fenomeno e’ dovuto alla moltiplicazione dei batteri e lo schiumatoio sbicchierato.

STEP 2 - 2^ SETTIMANA

In questa fase:

  • Schiumatoio Sbicchierato
  • Non serve spegnere la risalita.
  • Inserisci 5ml x 100lt di Bacter Nitrix.
  • Attendi circa 30 minuti.
  • Inserisci 5ml x 100lt di Bacter Mix.
  • Attendi circa 30 minuti.
  • Inserisci 10ml x 100lt di Nitrix Zero.

STEP 3 - 3^ SETTIMANA

In questa fase:

  • Metti il bicchiere allo schiumatoio.
  • Regolalo con schiumata a cirva metà collo
  • Non serve spegnere la risalita.
  • Inserisci 5ml x 100lt di Bacter Nitrix.
  • Attendi circa 30 minuti.
  • Inserisci 5ml x 100lt di Bacter Mix.
  • Attendi circa 30 minuti.
  • Inserisci 10ml x 100lt di Nitrix Zero

Sono passati 15gg dal tuo primo inserimento batterico, esegui questa procedura:

  • Misura i Nitriti e l’Ammoniaca.
  • Aumenta la densità a 1,020.
  • Se i valori sono a zero o prossimi allo zero (Nitriti < 0,02 – Ammoniaca < 0,05) inserisci qualche pesce del tipo Chrysiptera, Pseudocromis, Ocellaris, Cromis, o comunque pesci di taglia piccola per una quantità di 1 esemplare ogni 100lt. Nel caso di vasche grandi puoi inserire pesci con taglia piu’ consona ma sempre proporzionati al numero indicato.
  • Inserisci un innoculo di Fauna Bentonica Yorah
  • Alimenta con del Phytoplancton a dosaggio ridotto del 50%. Consigliato 25ml x 100lt tutti i giorni per 15gg.

Note:
In questi 15gg avrai visto comparire una leggera patina che ricopre le rocce e la sabbia, questo e’ il momento ideale per inserire la Fauna Bentonica che troverà un ambiente più naturale e fertile per prosperare e allo stesso tempo ti servirà meno Phytoplancton per alimentarla.

La Fauna Bentonica e’ indispensabile per un corretto funzionamento del tuo acquario, tuttavia non ha senso immetterla in una vasca appena avviata e totalmente sterile, perchè non porta alcun vantaggio pratico e sprechi tempo e denaro per alimentarla.

Non servono inoculi eccessivamente corposi, perche’ una buona parte di Fauna Bentonica arriverà sopratutto con i coralli, dove ogni singolo pezzo nella parte inferiore della basetta ne contiene una discreta quantità, ma ti consigliamo reintegri piccoli e costanti di tanto in tanto in base a come gira la vasca.

Il primo inoculo Yorah verrà calibrato in base al litraggio della tua vasca.

STEP 4 - 4^ SETTIMANA

In questa fase:

  • Non serve spegnere la risalita.
  • Inserisci 5ml x 100lt di Bacter Nitrix.
  • Attendi circa 30 minuti.
  • Inserisci 5ml x 100lt di Bacter Mix.
  • Attendi circa 30 minuti.
  • Inserisci 10ml x 100lt di Nitrix Zero.
  • Aumenta la densità a 1,022 – 1,023 e lentamente nei giorni successivi la porti a 1,025.

A questo punto la vasca e’ pronta per ospitare coralli, e il consiglio che ti diamo e’ quello di metterne il piu’ possibile ( compatibilmente con le tue finanze ) perchè i coralli apportano biodiversità specie se arrivano da vasche di negozi che hanno un bel giro, e aiutano ad aumentare la Fauna Bentonica tramite quella contenuta nelle loro basette, inoltre apportano batteri diversi da quelli che usiamo normalmente.

Di seguito gestirai la vasca con un protocollo di mantenimento minimo, che potrai variare in base alle tue esigenze. Normalmente consigliamo un reintegro di Bacter Mix e Bacter Nitrix ogni 15gg in misura di 5ml x 250lt. Per evitare di scrivere le date, consigliamo di usarli il 15 e il 30 del mese a prescindere dal cambio acqua.

Altra cosa importante, tieni monitorati Nitriti e Ammoniaca e inserisci eventuali nuovi pesci lentamente e solo se sei sicuro della stabilita’ dei valori.

Eventuali sbalzi di Nitrati e Fosfati nel primo periodo puoi gestirli con il Carbon Mix Mentre eventuali sbalzi di Ammoniaca e Nitriti puoi gestirli con il Nitrix Zero.

Trovi maggiori dettagli nelle relative guide.

NOTIZIE UTILI

Roccia

Il panorama commerciale offre svariate tipologie di roccia cosiddetta “sintetica”, ma alcune presentano delle problematiche rispetto ad altre, e potrebbero allungare i tempi di maturazione. Per esempio ti consigliamo di evitare quelle colorate artificialmente o quelle composte da un mix di vari materiali. L’aggettivo sintetico e’ impropriamente usato per definire delle rocce che in realtà hanno caratteristiche naturali, e che sono delle tipologie prese da zone dove una volta esisteva il mare, quindi hanno le stesse caratteristiche fisiche delle vive, anche se ovviamente manca tutta la parte batterica e la micro fauna. Le riconosci subito perchè oltre all’aspetto monocolore naturale con varie zone porose e piccoli anfratti, sono abbastanza leggere. Ti consigliamo di sciacquare bene con acqua osmotica le rocce prima di metterle in vasca. Meglio se incollate nei punti più critici per dargli stabilità, ma evita di usare il cemento che con il tempo verrà aggredito dai batteri e si sgretolerà, usa delle colle apposite.

Sabbia

Nei nostri sistemi la sabbia e’ fondamentale ed ha lo scopo di stabilizzare velocemente la vasca tramite importanti funzioni ed alcuni processi chimici. Innanzitutto ti consigliamo la granulometria 2-3mm. Pur sapendo che tanti guardano il lato estetico, dobbiamo arrivare ad un compromesso e sopratutto garantire il corretto funzionamento del nostro acquario, per cui di seguito trovi l’elenco dei vantaggi per l’uso di questa tipologia: In primis, la sabbia o aragonite da 2-3mm non viene spostata dalle pompe come invece succede con la fina. L’effetto massicciata ci evita di sistemarla giornalmente e vedere il vetro di fondo. Il tipo di granulometria evita carenze di ossigeno e i batteri la colonizzano in ogni singolo mm a disposizione. La Fauna Bentonica o comunque tutta quella micro fauna utile al funzionamento dell’acquario, trova condizioni fertili per progredire. Non si impacca e quindi non crea squilibri batterici. Se usi la sabbia eviterai tutta una serie di palline e mattoncini in sump, che al di là del costo occupano uno spazio già precario. Zero problemi di Nitriti per sempre. Ricordati che va lavata preventivamente con solo acqua osmotica.

Sump

Inserisci lo stretto necessario per il corretto funzionamento della vasca, ogni cosa che aggiungi in sump ti risolve un problema e te ne crea un’altro. La nostra filosofia e’ che i problemi vanno risolti a monte e l’acquario deve funzionare in modo naturale e senza l’ausilio di aggeggi vari.

Consigliamo la Zeolite e il Carbone Minerale. Troverai altre indicazioni in merito in altre guide.

NOTA

Per qualsiasi dubbio o notizia mancante che non trovi in questa guida, compila il form e chiedici ulteriori ragguagli.

Suggeriti per te

Hai un progetto in mente? Richiedi una consulenza gratuita

Torna in alto